L’Olanda celebra Van Gogh

di
Vincent Van Gogh, ritratto di Paul Gauguin

Vincent Van Gogh, ritratto di Paul Gauguin

Talento sublime e tormentato, Vincent Van Gogh è ancora oggi icona di genialità incompresa e incompiuta: capace di creare così come di distruggere. Soprattutto se stesso, sino a morirne.

E proprio quest’anno, in occasione del 125° anniversario della morte, la nazione che gli ha dato vita, lo celebra con una serie di eventi e manifestazioni. L’Olanda si veste dei suoi colori vividi e diventa tutta post impressionista. Come lui.

Ha iniziato il Noordbrabants Museum con la mostra Design dalla terra dei mangiatori di patate – l’incontro con Van Gogh che si protrarrà sino al 26 aprile. L’esposizione accosta il design moderno con i soggetti dei lavori dell’artista.

Sempre nello stesso luogo, dal 21 febbraio al 17 maggio, ci sarà un’altra importante mostra: Hockney, Picasso, Tinguely e altri capolavori della Kunstsammlung Würth. L’attenzione sarà tutta per David Hockney, le cui opere hanno una forte affinità con il genio vangoghiano.

Dal 25 aprile al 27 settembre, il Kröller-Müller Museum – che custodisce la seconda raccolta più grande al mondo dei suoi lavori -, presenta Van Gogh & Co attraverso la collezione, una esposizione speciale in cui più di cinquanta opere dell’artista vengono confrontate con i lavori dei suoi famosi contemporanei.

Il Van Gogh Museum di Amsterdam, invece, sta organizzando una mostra unica dedicata a lui e a Edvard Munch. Inizierà il 25 settembre e finirà il17 gennaio 2016. È la la prima del genere che li unisce con lo scopo di evidenziare le similitudini sia nelle opere, sia nelle ambizioni artistiche.

Anche il parco floreale Keukenhof celebrerà il genio olandese con il tema dell’anno 2015: Van Gogh: 125 anni di ispirazione. Un mosaico di fiori riprodurrà uno degli autoritratti dell’artista: misurerà 250 metri quadrati e sarà composto da tulipani di vari colori.

Fiori e colori non mancheranno nemmeno il 6 e 7 settembre 2015 durante la Parata floreale di Zundert: i carri saranno decorati esclusivamente con dalie, chiamate anche “rose dei contadini”. Quest’anno avranno un significato ancora più speciale visto che sono coltivate nell’area in cui è cresciuto l’artista.

Fiori coloratissimi pure al Gardenfestival di Appeltern, il parco più grande in Olanda: l’evento di giardinaggio a ricorrenza annuale, ha scelto Van Gogh come tema per l’edizione 2015. Molti paesaggisti creeranno un giardino speciale ispirato al talento olandese.

Anche il raduno delle Chiome rosse di Breda (Redhead Days dal 4 al 6 settembre) sarà incentrato sull’artista dai capelli fulvi. Eindhoven, invece celebra il pittore con due festival a lui ispirati: Glow, una spettacolo di luce creato da artisti e Wish Outdoor, uno dei più celebri festival estivi all’aperto in Olanda.

Dal 26 maggio al 7 giugno 2015, la cittadina di Etten-Leur nel Brabant ospiterà l’evento Van Gogh Vive, una manifestazione della durata di dieci giorni organizzata ogni anno dalla Vincent van Gogh Foundation di Etten-Leur.

Questo luogo è stato molto importante per l’artista: qui ha mosso i primi passi nel mondo dell’arte e con l’aiuto della famiglia ha aperto il suo primo studio a venti metri dal bellissimo edificio ecclesiastico dove suo padre era parroco. Il 19 dicembre 2014, gli è stato intitolato divenendo così la “Chiesa di Van Gogh”.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "L’Olanda celebra Van Gogh"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...