L’Olanda celebra Rembrandt e il Secolo d’oro

di
Rembrandt

Nel suo tratto unico c’è l’essenza della pittura: opere vive che trasmettono emozione. E per riscoprire Rembrandt van Rijn, a 350 anni dalla sua scomparsa, nel 2019 l’Olanda intera ne celebra arte, vita e lavori con una serie di mostre e iniziative in tutte le principali città.

Definito “uno dei grandi profeti della civiltà” e considerato uno dei più grandi pittori della storia dell’arte europea e il più importante di quella nederlandese, l’artista rivela il suo talento sublime nel periodo che gli storici definiscono l’età dell’oro olandese.

Un’età che corrisponde al XVII secolo – decenni illuminati durante i quali il commercio, le scienze e le arti olandesi furono tra le più considerate e acclamate dell’intero globo terrestre.

Così, per viaggiare attraverso la memoria del Maestro e l’Olanda si parte da Leida – la sua città natale – che dal 3 novembre 2019 all’ 8 febbraio 2020 nel museo De Lakenhal ospiterà la mostra “Il Giovane Rembrandt”.

Si tratta di una vera e propria immersione nei primi anni dell’artista olandese, per scoprire di più come il suo innato talento artistico si sviluppò nella sua centro natio tra il 1624 e il 1634.

Anche la capitale non è da meno nel celebrare l’artista: il museo Mauritshuis a L’Aia vanta una delle più importanti collezioni di dipinti di Rembrandt in Olanda, seconda solo a quella del Rijksmuseum di Amsterdam.

Nell’anno tematico dedicato al famoso pittore e al Secolo d’oro, dal prossimo 31 gennaio fino al 15 settembre, il centro museale espone i 18 dipinti acquisiti come autentici Rembrandt all’interno della mostra “Rembrandt at the Mauritshuis”.

Tra loro: “Lezione di anatomia del dottor Tulp”, “Saul e Davide” e l’ultimo Autoritratto realizzato nel 1669. Per la prima volta, il Mauritshuis espone l’intera collezione dei dipinti di Rembrandt. E per ogni opera viene raccontata la storia dell’acquisizione da parte del museo.
Pure la città di Dordrecht, per l’anno tematico Rembrandt e il Secolo d’oro, organizza dal dall’11 novembre 2018 al 26 maggio 2019, la mostra “Work, pray and admire – un nuovo sguardo su arte e calvinismo”.

Durante la prima metà dell’anno, al Rijksmuseum di Amsterdam si potrà vedere la mostra “Tutti i Rembrandt”, dal 15 febbraio al 10 giugno 2019. Per la prima volta in assoluto il museo fa vedere in una volta sola tutte le opere di Rembrandt presenti nella collezione.

Si tratta Ben 22 dipinti, 60 disegni e 300 stampe da ammirare. Il Rijksmuseum ha la più grande e importante collezione di Rembrandt al mondo. Per questo motivo la mostra “Tutti i Rembrandt” è un’occasione unica.

Nell’autunno 2019, dall’11 ottobre 2019 al 19 gennaio 2020, invece, si potranno vedere i grandi lavori dei maestri olandesi e spagnoli del Secolo d’oro durante la mostra “Rembrandt-Velázquez”.

Per concludere con un tocco più sentimentale, ecco La mostra “Rembrandt e Saskia: amore e matrimonio nel Secolo d’oro”, allestita presso il Fries Museum di Leeuwarden, dal 24 novembre 2018 fino al 7 marzo 2019.

L’esposizione si incentra sulle usanze legate al matrimonio in uso nel diciassettesimo secolo, dal corteggiamento fino al periodo successivo allo sposalizio. Il filo conduttore dell’esposizione è la storia d’amore tra Rembrandt e la moglie frisona Saskia.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "L’Olanda celebra Rembrandt e il Secolo d’oro"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...